Banner
LA JUVE STABIA U17 GIOCA A TENNIS A TERAMO Stampa E-mail
Nazionali - Under 16 Serie C
Lunedì 11 Marzo 2019 07:38 Bookmark and Share

CASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli) - Vince la Juve Stabia Under 17 Nazionale, vince dilagando e accede matematicamente ai play-off con diverse giornate di anticipo.

Allunga sulla Paganese, che riposava, stacca ulteriormente il terzo posto portandosi a +13.
LA CRONACA - Partenza subito aggressiva delle Vespette, vicine al gol con Gaudino al terzo minuto. Al settimo infortunio di Domigno che causa un rimpallo sulla traversa su rinvio del difensore del Teramo e involontariamente fa autogol sbloccando il match in favore dei padroni di casa. Al 15esimo vicini al pareggio con Stoecklin che non riesce a chiudere su diagonale di Boccia. Cinque minuti dopo arriva il pareggio con rete alla Insigne di Guarracino 1-1. Al 22esimo raddoppio su schema da corner di Luongo. Al 30esimo clamoroso errore sulla linea di porta di Pulcino che colpisce anche una traversa al 33esimo. Al 40 azione corale, dopo 4 tocchi Stoecklin mette Gaudino solo davanti alla porta e il Barone non sbaglia, 1-3. Al 44esimo un’altra ripartenza micidiale che porta Luongo al cross e, sfdortunata la difesa che non riesce a spazzare, anzi è Tangorra ad anticipare Stoecklin facendo autogol, 1-4. Nel recupero Giak Pulcino fissa il punteggio momentanea sul’1-5 con l’ennesima azione micidiale con 3 tocchi in verticale. Nella ripresa, al terzo diagonale di Troka, palla all’incrocio dei pali, imparabile, 2-5 e subito dopo arriva anche il terzo gol dei padroni di casa con Lombardi. Al 23esimo palo di Pascale e azioni sfumate da Di Pasquale e Stoecklin, prima del gol che fissa il punteggio sul 3-6 del Condor in maglia numero 9. 42 punti in 17 ga5e consentono l’accesso ai playoff in maniera matematica con 4 turni di anticipo. Al termine del match abbiamo ascoltato mister Michele Sacco: “Con quattro turni di anticipo ci qualifichiamo ai playoff. Abbiamo fatto un buon cammino. Dopo l’errore sul gol preso, abbiamo subito ripreso la gara. Ho fatto cambi all’inizio perchè alcuni non hanno lavorato bene in settimana e ho deciso per tenerli fuori. Dopo il pareggio abbiamo ribaltato, due legni e una traversa. Potevamo segnare davvero tanti gol. Abbiamo fatto davvero buone giocate, di squadra. Mentalità giusta nel primo tempo, male nel secondo con calo di concentrazione. Se vogliamo fare ancora meglio dobbiamo lavorare sempre con attenzione. Ringrazio il direttore Mainolfi che mi ha dato fiducia e ha creduto in me contro tutto e tutti. Il primo step è completato, il secondo è vincere il campionato, il terzo è diventare la migliore squadra d’Italia”.

Così in campo:

TERAMO – Flammins, Lombardi R. (Sardini), Tangorra (Liberatori), Titianu (Crescenzo), Ioannone, Furlan (Lucci), Barbone, Galassi (Manganese), Chianese (Mazzaroppi), Troka, Lombardi G. A disp. D’Aniello, Di Stefano, Pietanesi.
JUVE STABIA – Domigno, Boccia, Luongo (Zaccariello), Falanga (Grieco), D’Aniello, Borrelli (Di Pasquale), Pulcino, Gaudino (Masotta), Stoecklin (Minopoli), Guarracino (Selvaggio), Celentano (Pascale). A disp. Tessitore, Miccio. All. Sacco.
MARCATORI: 16′ pt Aut Domigno, 24′ pt Guarracino (J), 27′ pt Luongo (J), 37′ pt Gaudino (J), 42′ pt aut Tangorra, 44′ pt Pulcino (J), 3′ st Troka (T), 15′ st Lombardi G. (T), 42′ st Stoecklin (J).
AMMONIZIONI – Furlan (T), Chianese (T), Zaccariello (J).


































fonte: https://vivicentro.it